Indietro SMART-In Patrimoni Archeologici, la Regione incontra i 15 Comuni già ammessi a finanziamento

SMART-In Patrimoni Archeologici, la Regione incontra i 15 Comuni già ammessi a finanziamento

Si è svolto questa mattina, presso il Dipartimento Turismo, Economia della Cultura, Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia, in Fiera del Levante, il primo incontro tra la struttura regionale responsabile della linea di finanziamento relativa all’Avviso Pubblico SMART – IN e i 15 Comuni già ammessi a finanziamento.

All’incontro hanno partecipato la consigliera delegata alle Politiche Culturali Grazia Di Bari, il direttore del Dipartimento Turismo e Cultura della Regione Puglia Aldo Patruno, la dirigente della sezione Tutela e Valorizzazione dei Patrimoni Culturali Anna Maria Candela e le funzionarie referenti per la linea di finanziamento Giorgia Battista e Antonella Pansini e i rappresentanti dei Comuni di San Paolo di Civitate, Bovino, Rignano Garganico, Mattinata ed Ascoli Satriano, Canosa e Minervino Murge, Rutigliano e Gravina, Oria e San Donaci, Castro, Porto Cesareo, Parabita e Lecce.

Con una spesa complessiva di circa 13,7 milioni di euro, la linea di finanziamento è, di fatto, l’ultima attivata sul POR 2014-2020 a valere sulle risorse FESR, ma costituisce anche un ponte ideale con la nuova programmazione del PR 2021-27 per la coerenza degli obiettivi e delle tipologie di azioni finanziabili: lavori di ricerca e scavo, allestimenti innovativi, re-design dei servizi e azioni per la valorizzazione del patrimonio archeologico e l’innovazione sociale e culturale dei servizi per la fruizione.

“Siamo soddisfatti della grande risposta che abbiamo registrato per l’Avviso SMART-In Siti Archeologici, per il finanziamento di interventi per la valorizzazione di aree e parchi archeologici nella disponibilità di enti locali – ha dichiarato Grazia Di Bari, consigliera delegata alle Politiche Culturali della Regione Puglia - Il grande riscontro avuto dimostra quanto fosse sentita l'esigenza di intervenire sul patrimonio archeologico. Quello di oggi è stato un momento di confronto importante con le amministrazioni comunali, i cui progetti sono stati ammessi a finanziamento, a cui seguiranno altri incontri. Auspichiamo di poter finanziare ancora altri progetti nella prossima edizione dell’avviso, dal momento che questo è un bando ponte. Il dipartimento Cultura è impegnato a reperire ulteriori fondi allo scopo di ammettere a finanziamento il maggior numero possibile di progetti validi, andando così oltre la dotazione finanziaria iniziale di 14 milioni di euro”.

A distanza di soli 4 mesi dall’avvio dei termini per la presentazione delle domande (era il 25 giugno u.s.) la Sezione Tutela e Valorizzazione dei Patrimoni Culturali ha già concluso le operazioni di istruttoria valutazione e selezione, ha perfezionato i disciplinari di attuazione con ciascuno dei 15 Comuni già ammessi a finanziamento e approvato le linee guida per l’attuazione e la rendicontazione.

“72 progetti valutati, 32 ammessi e 15 già finanziati con i 14 milioni di euro attualmente disponibili sono un ottimo punto di partenza per la misura SMART-In Valorizzazione dei Patrimoni Archeologici. – ha dichiarato Aldo Patruno, direttore del dipartimento Turismo e Cultura della Regione Puglia - La conferma che l’archeologia rappresenta un asse strategico ai fini della qualificazione e diversificazione dell’offerta culturale e turistica pugliese, come emerso chiaramente nel corso della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico appena conclusa a Paestum. Scorrere la lista dei siti archeologici che saranno valorizzati nei prossimi mesi, non solo dà il senso della varietà, della unicità e della ricchezza del patrimonio culturale pugliese, ma evidenzia come, ancora una volta, i borghi e l’entroterra rappresentino un’occasione straordinaria di sviluppo e promozione territoriale, in linea con il PNRR e con gli obiettivi strategici della nuova programmazione regionale 2021-2027 tutta incentrata sulla qualità e sulla proiezione internazionale della Puglia”.

L’incontro odierno è servito per costituire sin da subito la comunità degli amministratori, dei RUP, dei tecnici e degli operatori culturali che saranno impegnati nell’attuazione degli interventi e che, nel volgere di un anno circa, restituiranno alla Puglia i primi 15 rinnovati siti archeologici, più ricchi di reperti esposti e di allestimenti innovativi ma anche più attrattivi per i servizi di fruizione offerti, da integrare nell’offerta culturale e turistica per le comunità locali, le comunità di ricercatori e studiosi, i visitatori ed i turisti.

Pubblicato il 13 novembre 2023


Aree tematiche

Portali tematici

Puglia social


𝐄𝐯𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐝𝐢 𝐥𝐚𝐧𝐜𝐢𝐨 𝐝𝐞𝐥 𝐩𝐫𝐨𝐠𝐞𝐭𝐭𝐨 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐓𝐞𝐜𝐚 𝐝𝐞𝐥 𝐌𝐞𝐝𝐢𝐭𝐞𝐫𝐫𝐚𝐧𝐞𝐨 “𝐂𝟔?.! 𝐋𝐞 𝟔 𝐂 – 𝐆𝐢𝐨𝐯𝐚𝐧𝐢 𝐢𝐧 𝐁𝐢𝐛𝐥𝐢𝐨𝐭𝐞𝐜𝐚”
🔵Il 29 febbraio 2024 nella Biblioteca Consiglio Reg Puglia "Teca del Mediterraneo" parte il progetto C6?.! Le 6C, un ciclo di 30 incontri che si svolgono nei prossimi diciotto mesi, in cui i destinatari e protagonisti sono i giovani dai 18 ai 25 anni.
🔹Il progetto, vincitore dell’Avviso pubblico “Giovani in Biblioteca” del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il servizio civile universale della Presidenza del Consiglio dei ministri, è diretto alla realizzazione di azioni volte a favorire e sostenere la creazione di spazi di aggregazione destinati alle giovani generazioni nei quali promuovere attività ludico-ricreative, sociali, educative, culturali e formative, per un corretto utilizzo del tempo libero.
🔹L’ascolto attento delle proposte delle nuove generazioni è il cuore pulsante delle attività in programma, realizzate in collaborazione con AIGA BARI, eLabora Cooperativa di Comunità di Galatone, Faber City - Cooperativa di Comunità di Alberobello, Fondazione Gianfranco Dioguardi e Ipsaic Istituto Pugliese Storia Antifascismo e Italia Contemporanea.
👉 Per saperne di più: tinyurl.com/4aprmnx6

immagine post facebook


🌊 Il 24 e il 25 febbraio, e il 2 e 3 marzo 2024, sulla Rotonda del lungomare di Taranto, torna la Fiera del Mare.

Organizzata e promossa dal Comune di Taranto e dalla Regione Puglia, la Fiera rappresenta un’occasione per celebrare il profondo legame tra la città pugliese e il mare attraverso dibattiti, eventi culturali e artistici.

📍 “Tutela, cultura e tradizioni della costa e del mare. Valorizzazione dei siti e delle attività di interesse storico, artistico, archeologico, letterario e strumentale delle coste pugliesi e degli usi civici marittimi” è il titolo del tavolo tecnico tra Regione Puglia e Capitaneria di Porto in programma sabato 24 febbraio alle 9:30 presso la Provincia di Taranto.

➡️ Approfondisci e consulta il programma su shorturl.at/fizE4

Comune di Taranto
Fiera Del Mare - Taranto
Lega Navale Italiana

immagine post facebook


🫒🍇 L’edizione 2024 di Enoliexpo, la Fiera internazionale di tecnologie, macchinari e servizi per la produzione di Olio di Oliva e Vino, in programma dal 7 al 9 marzo 2024 in Fiera del Levante sarà presentata martedì 27 febbraio a Bari, alle 10:30 nella sede dell’Assessorato regionale Agricoltura (L.re N. Sauro 45-47).

🗣👉 Presenzieranno l’assessore all’Agricoltura della Regione Puglia, Donato Pentassuglia, il presidente della Nuova Fiera del Levante, Gaetano Frulli, e il direttore di Enoliexpo, Francesco Cherubini, insieme a Filomena Corbo e Maria Lisa Clodoveo, docenti di UniBa e organizzatrici degli incontri di approfondimento di settore che si terranno nel corso della manifestazione.

Michele Emiliano
Donato Pentassuglia
Fiera Del Levante
Università degli Studi di Bari Aldo Moro
Enoliexpo

immagine post facebook


🤝🏻 L’innovazione si fa insieme.
È questo l’obiettivo e al tempo stesso la modalità con cui si è svolto il workshop “Digitalizzazione e innovazione nei programmi di prevenzione per la diagnosi precoce dei tumori” organizzato da Regione Puglia e Osservatorio nazionale screening.
📌 Un evento che, il 22 e 23 febbraio a Bari, ha riunito Ministero della Salute, Regioni, Aziende sanitarie e software house per un ragionamento condiviso su come evolvere gli screening oncologici a vantaggio delle .
I tavoli di lavoro (Organizzazione, Comunicazione e Cruscotto direzionale) sono stati anticipati da un’indagine online: una fotografia puntuale sullo stato dell’arte della prevenzione oncologica in Italia ma anche una proiezione per il futuro.
✅ Equità, sicurezza, tempestività, accessibilità. E poi formazione, Fascicolo sanitario elettronico, sistemi informativi, intelligenza artificiale. Molti gli aspetti trattati con esperti del settore, in dialogo costante e fertile per orientare la scelta delle azioni e delle risorse economiche e professionali per ottimizzare la diagnosi precoce.
#PrevenzionePuglia

immagine post facebook


🎧🖥 Network Contacts, impresa leader del BPO e Customer Care e seconda azienda più grande della Puglia in termini di occupati, con cinque mila dipendenti del territorio, ha deciso di interrompere la procedura di licenziamento collettivo per 280 dipendenti. La notizia arriva durante la conferenza stampa organizzata nella sede di Molfetta alla presenza del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.

📝🤝🏻 La soluzione è stata possibile grazie al Contratto di Programma sottoscritto con la Regione Puglia, che ha posto le basi per una inversione di tendenza rispetto alle difficoltà in cui si è ritrovata l’azienda nell’ultimo anno dopo il Covid.
➡️🗣“Esprimo la mia soddisfazione – ha detto il presidente Emiliano - per la revoca dei licenziamenti perché ogni singolo posto di lavoro è sacro e va salvaguardato. Qui ne salviamo 280. Se poi questo risultato è generato dalla bontà delle politiche industriali e del lavoro della Regione Puglia, dalla validità delle nostre misure di sostegno agli investimenti, sono ancora più contento. Mi complimento con Network Contacts, tuttavia sappia l'azienda che vigileremo sul contratto di programma affinché non un solo posto di lavoro si perda per strada”.
🔎✅️ Tutti gli approfondimenti della notizia sul sito: shorturl.at/rFN06

Michele Emiliano
Network Contacts

immagine post facebook